L’IMPORTANZA DELLE FONTI IN MUSICA


Maestro Francesco Facchini
Acquisizione a schermo intero 12032015 165021

Ho sempre sostenuto l’importanza di conoscere le cose, di andare a fondo alle questioni, di esplorare nuovi mondi e non dar nulla per scontato.

Certo, può sembrare banale come discorso ma non sempre lo è, soprattutto quando cerchiamo di capire e comprendere elementi distanti dalla nostra vita ed esperienza quotidiana.

 Quello di cui vorrei parlare in questo articolo sono le fonti, nello specifico quelle musicali, che ci dovrebbero permettere di districarci nel panorama immenso della musica e cercare di capire meglio la storia della stessa, le sue possibili evoluzioni o più semplicemente avere un’idea più chiara di cosa ascoltare.

 Sono partito a riflettere sull’importanza di andare alle fondamenta del discorso musicale (ma la riflessione è trasferibile a qualsiasi altro campo di conoscenza) quando mi è capitato, qualche anno fa, di “incontrare” quel fenomeno commerciale dal nome Giovanni Allevi.

Non voglio soffermarmi sulle caratteristiche del personaggio né esprimere giudizi (Allevi può piacere o non piacere) ma porre delle domande.

Si tratta di “musica classica”? A sentire i media sì.

Si tratta di un genio? Risposta identica, sempre stando a come i media si relazionano  con noi.

 Qui esprimo i miei più sentiti dubbi. Ho ascoltato diverse cose di Allevi e mi sono sempre apparse banali o comunque veramente molto distanti da quanto si possa definire come geniale.

Ricordo i media: il nuovo Mozart!

Rispondo: avete mai ascoltato qualcosa di Mozart?

Facciamo una prova: ascoltiamo qualcosa di Mozart e poi qualcosa di Allevi.

Quali sono le somiglianze? Le differenze? La complessità delle due opere prese in considerazione? Le melodie? La ricerca armonica?

Cerchiamo di capire senza farci condizionare. Solo recuperando le informazioni alla base di quello di cui stiamo parlando si potranno delineare meglio i tratti del mondo a cui ci riferiamo.

E dunque, che la prova abbia inizio.

 

Prendete la traccia Angelo Ribelle dell’album orchestrale di Allevi.

https://www.youtube.com/watch?v=Bk0a9pnYOpc

 

  Prendete, che so, il movimento finale della sinfonia No.35 di Mozart.

 https://www.youtube.com/watch?v=SIQW-Askot8

Durate pressochè simili e…via!!!

Cosa ne dite???

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...