I PROTETTORI DELL’ORACOLO – BUIO & LUCE


 

LO STAFF DI LIBERA-MENTE HA LETTO PER VOI LA DUOLOGIA I PROTETTORI DELL’ORACOLO DI PATRISHA MAR

https://plus.google.com/u/0/108229278994387825389 )

In un’ambientazione classica e ben nota agli amanti della letteratura, ovvero la Londra vittoriana, si articola una storia che di classico ha ben poco se non che nell’archetipo della lotta tra il bene e il male, il buio e la luce. Mistero, azione, amore si intrecciano catturando l’attenzione del lettore.

La duologia “i protettori dell’oracolo”  racconta di una congrega di prescelti che combatte i mostri della notte londinese.

Il “Buio”, cioè la prima parte della duologia, potrebbe essere considerato un preambolo, un’introduzione durante la quale vengono presentati i personaggi principali, eccoli in un a breve carrellata.

 I due fratelli gemelli Benjamine e Bernadette, votati alla missione di proteggere Londra dai Notturni, vivono la missione in modo diverso: se la ragazza è legata ai Protettori da una fedeltà quasi viscerale, in quanto figlia di una valente protettrice, il fratello si pone domande sulla propria vita da combattente, mette in dubbio la validità dell’Oracolo. Lei comune commessa di giorno, si trasforma in una valente eroina della notte; lui, uomo forte e valente nel combattimento è uno spirito libero, frequentatore di locande dalla dubbia fama, finché un incontro non lo farà cambiare e gli permetterà di scoprire lati di sé che ancora non conosceva.

Gli intriganti personaggi Cassandra e Joseph, che avranno ruolo chiave nell’intrico della vicenda, sono due perfetti sconosciuti e appartenenti a mondi agli antipodi: lui figlio di una nobile famiglia di Londra, promesso in sposo ad una ragazza di altrettanto retaggio per pura convenienza, non sopporta questo stile di vita e si ribella alla propria famiglia. Lei è una ragazza non vedente, abbandonata da piccina e accolta da una donna che lei chiama “zia”, vive in una umile casetta, si muove grazie al suo fedele bastone da sola sia per strada sia a casa, volendosi sentire autonoma e affrancata dalla sua condizione di apparente svantaggio…apparente, perché la ragazza possiede un fantastico dono che si rivelerà decisivo nella vicenda.

Il misterioso Phoenix, capo dei Protettori. Uomo dai tratti orientali, strani, alieni. Nessuno conosce il suo passato, si dice che possegga la capacità di ipnotizzare le persone, cancellare ricordi. Capo carismatico grazie all’aura di mistero che lo avvolge, ammirato da molti, odiato da tanti.

La “Luce” è il cuore, e la risoluzione, della vicenda. Si può parlare di un’esplosione narrativa, coinvolgente, ricca di citazioni classiche rivolte ai romanzi Bronte, Austen, ma dai risvolti cupi, bui…”notturne”.

La fantasia dell’autrice si rivela nel regalare al lettore un racconto fantastico, ma dalle descrizioni assolutamente reali: luoghi, dettagli, colori sono chiaramente descritti tanto da regalare una sorta di fotografia mentale in chi legge.

Di particolare interesse, però, è la caratterizzazione dei personaggi: ogni personaggio, infatti, non è una “macchietta”, uno stereotipo che uno scrittore può utilizzare per portare a termine le vicende che vuole sviluppare. I personaggi di Patrisha Mar sono vivi, reali, ricchi di emozioni e dai profili psicologici complessi, cosa che permette al lettore di immedesimarsi in ognuno di loro e vivere insieme a Ben e Bernie i combattimenti corpo a corpo con gli orripilanti notturni, le struggenti passioni, l’adrenalina e la paura che li spingono a cercare chi trama nell’ombra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...