“Sempre Domenica” della compagnia CONTROCANTO COLLETTIVO


 

21056155_10203592900339411_6815395800502066487_o

Foto di Chiara Pugliese

Venerdì 25 agosto Libera-mente ha potuto assistere al debutto della rassegna CONvergenze Visionarie, la prima rassegna gestita interamente da ragazzi under 30, grazie all’iniziativa “L’Italia dei Visionari”.

Il primo incontro, tenuto presso Casa Bossi, ha visto come protagonisti i ragazzi della compagnia Controcanto Collettivo  e lo spettacolo “Sempre Domenica”.

La precarietà dei giovani sul lavoro che va ad influenzare, di conseguenza, la vita quotidiana, è stato il tema principale, raccontato con maestria dai sei attori.

Nessuna scenografia, nessun gioco di luci né musiche d’effetto a scandire il ritmo della narrazione, ma solo le voci dei ragazzi: seduti sulle loro sedie (unico oggetto di scena sul palco) hanno saputo ricreare momenti normali, di vita normale nelle quali non ci si poteva esimere dal riconoscersi in almeno una di esse.

Seduti di fronte al pubblico, sono perfettamente paralleli a noi, come le loro storie.

Così gli attori hanno raccontato la vita divisa di una segretaria che non sa quello che vuole perché ormai svuotata da un lavoro e da una vita che non ama, di un fattorino inchiodato nella quotidianità che non può pensare di fare quel lavoro per tutta la vita, di uno studente che si ritrova assegnata una carriera lavorativa senza sapere perché l’azienda dovrebbe scegliere proprio lui, di una giovane coppia con figli e turni di lavoro estenuanti e ambizioni lontane, degli operai di un’azienda che rischiano il posto di lavoro, di un receptionist che non riesce a mantenere la calma all’ennesima provocazione di un cliente…

Storie snocciolate con ritmo incalzante, tra speranze, sogni, voglia di trovare la propria strada e la propria identità, che fanno slalom tra le difficoltà.

Freschezza, assenza di luoghi comuni, ma storie possibili rendono i personaggi raccontati dai sei giovani ragazzi reali, in cui immedesimarsi, a volte con un sorriso, a volte con amarezza.

I giovani under 30 Visionari hanno scelto questo spettacolo proprio perché vicino a loro, perché racconta la loro storia e fa una fotografia del periodo storico attuale del mondo del lavoro: insicurezza, impossibilità di realizzare sogni…a volte impossibilità di sognare perché il mondo così come è adesso non ce lo consente.

21077756_259808581177657_8264578551614203824_n

I Visionari e la compagnia Controcanto Collettivo al termine dello spettacolo

 

 

 

 T’immagini

La faccia che farebbero

Se da domani davvero

Davvero tutti quanti smettessimo

T’immagini

Quante famiglie sul lastrico

Altro che crisi del dollaro

Questa sì che sarebbe la crisi del secolo

T’immagini

Se fosse sempre domenica

Tu fossi sempre libera

E se tua madre fosse meno nevrotica

 

Intervista e alcune informazioni in più sullo spettacolo e sulla compagnia si possono trovare sul sito del progetto CONvergenze Visionarie 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...